06 febbraio 2012

Ecco cosa c'è da sapere

 

Nuove opportunità ed estensioni di dominio per marchi, enti e servizi: ICANN (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers) ha approvato la creazione di domini di primo livello “customizzati”, che vanno ad affiancarsi ai tradizionali .com.org.net e altri. Marchi e aziende potranno quindi disporre di un dominio personalizzato – per esempio .websolute .webagency – e sarà anche possibile creare domini di settore (.computer.pizza, .musica, .cinema).

Ma come funziona il processo di registrazione? Quali sono i costi da sostenere? Che cosa cambia per aziende e utenti finali?

Ecco una breve guida al programma (la guida completa è scaricabile qui).

 

COME AVVIENE E QUANTO DURA IL PROCESSO DI VALUTAZIONE
La richiesta di registrazione viene valutata da ICANN. Il processo di valutazione può durare da 9 a 20 mesi, anche in base alla tipologia di richiesta, l’utilizzo che si intende fare del dominio e altri aspetti.
Secondo ICANN, i primi nuovi domini appariranno entro il 2012, ma è possibile che l’utente finale debba attendere il 2013 per vederli in azione.

QUANTO COSTA?
Si parla di un costo di acquisto di circa 185.000 $ (5.000 da versare al momento della richiesta). Si diviene in questo modo gestori di un dominio, con facoltà di vendere registrazioni ad altri con il proprio suffisso .brand.

QUAL è L'EFFORT PER LA GESTIONE?
Il dominio va gestito tecnicamente con una serie di garanzie e certificazioni, dovendo prevedere in prima persona all’infrastruttura tecnologica si tratta di investimenti molto importanti dell’ordine delle centinaia di migliaia di euro all’anno. Probabilmente nasceranno società che offriranno questo servizio in outsourcing riducendone anche considerevolmente il costo. E’ lecito comunque pensare che l’onere totale di acquisizione e gestione annuale rimanga importante.

E' POSSIBILE REGISTARE DOMINI DI MARCHI REGISTRATI?
ICANN dedica grande attenzione a questo punto: la guida presenta nel dettaglio le implicazioni della registrazione di un trademark e anche di possibili contenziosi legali in caso venga registrato un dominio da parte di un utente non proprietario del marchio.
Viene comunque tutelata la proprietà al marchio, quindi non è necessario registrarlo per evitare che altri lo prendano. Tuttavia, è necessario prestare attenzione: un marchio locale potrebbe rischiare di essere preceduto da un competitor straniero che utilizza il suo stesso nome, perdendo così la possibilità di registrare un proprio dominio.
Stesso pericolo quando il nome del marchio è comune tra diverse aziende: per esempio la parola “Delta” è comune in diversi settori merceologici – la registrazione del dominio .delta da parte di una di tali aziende precluderebbe la possibilità di registrarlo a tutte le altre.

FINO A QUANDO SI PUò FARE RICHIESTA?
Il primo periodo valido va dal 12 gennaio al 12 aprile 2012. In seguito, saranno previste altre sessioni per la richiesta di registrazione.

TUTTO QUESTO CAMBIERà L'ESPERIENZA DEL WEB PER END-USER E AZIENDE?
Non subito. Il mercato dei domini di primo livello ha impiegato anni per funzionare come lo conosciamo oggi, passerà molto tempo prima che anche il nuovo programma di ICANN entri a pieno regime e venga automatizzato.
Per questo crediamo che non ci sia urgenza per le aziende di registrare un proprio dominio di primo livello, se non in due casi specifici:
–          grandi marchi internazionali (.cocacola.google.apple)
–          progetti di business focalizzati su un particolare settore (.musica.viaggi.cucine, ecc…).
Al di là dei costi per la registrazione del dominio, va considerato anche lo sforzo economico per garantirne la gestione in materia di infrastruttura.
Non è quindi da escludere, in futuro prossimo, l’erogazione di un servizio di gestione e manutenzione dell’infrastruttura del dominio da parte di terzi. Successivamente, come già accaduto per i domini tradizionali, possiamo aspettarci che l’impegno finanziario e di gestione per la registrazione di un dominio diminuisca progressivamente, in modo da risultare accessibile anche a PMI e utenti finali.

 

Mettiti in contatto con noi

Vuoi chiederci un preventivo, prendere un appuntamento
o semplicemente saperne di più? Siamo a tua disposizione.
Contattaci
Questo sito utilizza i cookie per offrirti il miglior servizio possibile. Utilizzando il nostro sito, acconsenti all'uso dei cookies. Per approfondire clicca qui.